Celentano, a gennaio show e album!

Sarà un ritorno in grandissimo stile quello che vedrà protagonista Adriano Celentano nel prossimo mese. Il 6 gennaio compirà 81 anni, ma il Molleggiato proprio non li dimostra. Il cartoon evento, Adrian, è uno dei programmi di punta di Mediaset che ormai da vari anni sperava di poterlo trasmettere: finalmente da qualche giorno viene trasmesso lo spot che ha rassicurato tutti i fan, e così l’inizio del 2019 vedrà Celentano disegnato come eroe che salva il mondo dai problemi della malavita e delle igiustizie che attanagliano il mondo. Una sorta di riedizione di I mali del secolo, l’album denuncia con cui 40 anni fa si scagliava contro il degrado della vita: stavolta si configurerá in qualche modo un mondo utopistico che è quello che Adriano vorrebbe. Ogni puntata, come riporta il sito rockol.it, sarà anticipata da un minishow, non condotto ma ideato completamente da Celentano che sarà presente solo in parte. Ci saranno ballerini e comici, non Lillo e Greg però come riportato da L’Arena: Greg ha smentito in una intervista rilasciata a noi qualche settimana fa questa ipotesi. Ma la grande novità è l’uscita, contemporaneamente, di un nuovo doppio album di Celentano il 25 gennaio che completerà il progetto: vi saranno infatti le musiche e le canzoni create ad hoc per il cartone con Nicola Piovani e vecchi brani riarrangiati, che verosimilmente saranno soprattutto appunto quelli de I mali del secolo. Un periodo atipico sicuramente per lanciare un album, che sarà un grande traino per questo kolossal che riporta Celentano in prima linea come forse mai accaduto nella sua ineguagliabile carriera.

images

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...