Gli amori grotteschi secondo Caryl Churchill: all’Outoff c’è ‘Sleppws’

È in scena da qualche giorno, fino al 9 febbraio al teatro Ouroff di Milano, Sleepes, Tre notti insonni, di Caryl Churchill con Elena Callegari e Mario Sala. La regia è di Lorenzo Loris.

Tre coppie a letto. Tre brevi atti di conversazione che, con l’irresistibile estro tragicomico di Caryl Churchill, si sviluppano abilmente intorno alla paura di affrontare la vita.

Tre esempi di relazioni sentimentali che testimoniano una fase di cambiamento non solo nell’ambito della vita privata ma che finiscono poi per ripercuotersi di riflesso sulle nostre attitudini sociali.

La grande scrittrice anglosassone con sorprendente abilità introspettiva, affidandosi a una buona dose di humor nero, riesce a ritrarre le caratteristiche che condizionano l’essere umano contemporaneo.

Tre storie d’amore dai toni grotteschi e molto divertenti che diventano lo specchio di una evidente incapacità di orientamento dell’uomo e della donna del nostro tempo.

Comunicato stampa ufficiale, foto di Loris Pinardi