Sanremo 2019, biglietti e hotel: come muoversi?

Volete soggiornare a Sanremo nei giorni del Festival e non avete ancora prenotato? Siete sicuramente un po’ in ritardo ma non fuori tempo massimo! Ecco come potreste muovervi.

Per prima cosa sarà fondamentale capire cosa vorreste fare in quei giorni, tra il 5 e il 9 febbraio in riviera ligure. Sanremo in quel periodo non vive propriamente la primavera ma quasi: potreste partire dal Nord Italia con la neve e arrivare tra le palme della Liguria respirando quel clima abbastanza ventilato e caldo da farvi chiedere cosa ci facciate con un cappotto. Pertanto potrete godervi senza dubbio delle splendide giornate, si spera di sole, in una delle più belle località turistiche di mare della nostra penisola. Ovviamente però non state andando a Sanremo in un periodo qualunque dell’anno, e siete consapevoli di non essere lì per buttare via i vostri soldi al Casinò, sebbene una puntatina probabilmente la farete ugualmente (vedrete gente spendere banconote viola in un colpo solo, voi ragguardatevi e non sentitevi in colpa se spenderete solo 5 euro: ricordate che siete lì per il Festival, non per diventare Briatore, a quello ci penserà poi il destino nella vita, ma non fatevi prendere la mano nel vedere i vostri “colleghi” di tavolo spendaccioni). 

39FF0E52-2C7F-42ED-883B-6D5E71A77B0E.jpeg

Dunque come comportarsi? Tutto, dicevamo, cambia a seconda del tipo di soggiorno che vorrete fare. Gli hotel principali di Sanremo registrano oramai il tutto esaurito e quei pochissimi che hanno ancora disponibilità (l’Hotel Londra, per esempio, che ogni anno ospita la maggior parte dei cantanti in gara e altri ospiti e giornalisti) non vi permetteranno di fermarvi per meno di sei notti: l’intera settimana insomma. Il tutto al costo di 400 euro circa, sia che stiate prenotando da soli sia per due. Naturalmente questa è una soluzione impegnativa ma nemmeno troppo fuori dalle righe: potreste trovare una camera in hotel fuori dal centro di Sanremo, come l’Ariston Montecarlo. In quel caso la stanza la troverete anche solo per una notte, al costo di 120 euro: non avrete il lusso del Londra o del Paris ma avrete ugualmente un ottimo servizio in stanze pulite e con colazioni abbondanti. La lontananza dal centro, però, è sicuramente indicativa: a piedi ci vogliono almeno 40 minuti, se vorrete prendere un taxi spenderete circa 15 euro, in una strada non pianeggiante. Da tenere presente che da lì avrete una vista spettacolare della città di Sanremo e della riviera. L’alternativa per spendere meno è sicuramente andare nella vicina Bordighera: lì troverete sicuramente anche alberghi che non approfitteranno del periodo, come la Pensione Kristina, che a soli 60 euro vi darà la possibilità di una stanza doppia. Livello ovviamente nemmeno paragonabile con gli extra lusso del centro sanremese, ma una soluzione adatta se vorrete risparmiare e andare a godervi un po’ della città durante le giornate più belle dell’anno. In ogni caso, se vorrete prenotare, non dovreste avere brutte sorprese nemmeno facendolo verso il 25 gennaio in certi alberghi che sono meno presi di mira, ma meglio sempre essere prudenti e non aspettare troppo: se avete già intenzione di andare, prenotate subito! Da Bordighera impiegherete poco in automobile, ma dove parcheggiare poi a Sanremo? Ci sono solo parcheggi a pagamento, e se non avete intenzione di entrare in città con la macchina non siete chiaramente mai stati lì nei giorni del Festival. Sarebbe un suicidio! Non vi muovereste più tra fan che fanno attraversamenti selvaggi per raggiungere i loro beniamini, fotografi, giornalisti, camion di troupe, è normale traffico della città. Evitate l’auto e usate i mezzi se potete: Bordighera è separata da Sanremo solo per una fermata di treno. Questo, ovviamente, se la vostra intenzione sarà di andare a respirare l’aria del Festival, senza entrare al Teatro Ariston, altrimenti non avrete il treno per il ritorno all’hotel, visto che le serate finiscono sempre a notte inoltrata.

Capitolo biglietti: fino a pochi anni fa bastava essere clienti di un hotel e questo vi forniva la possibilità di avere dei biglietti per singole serate all’Ariston, in qualche raro caso anche i ristoratori o i giornalai ve li rivendevano. Ora le cose sono cambiate. Gli alberghi hanno la prelazione che è scaduta a dicembre: quei biglietti, a meno che non li abbiate già prenotati con annesso soggiorno presso l’hotel oppure (difficilissimo) qualcuno abbia più biglietti di quelli richiesti dalla clientela tempo fa, non li avrete più ormai, è decisamente troppo tardi, e venivano dati del resto solo in un numero limitato a ogni struttura. Potrete acquistare gli abbonamenti per le cinque serate su http://sanremo2019.aristonsanremo.com/ da martedì 8 alle 15 a mercoledì 9 gennaio alle 12.30. Dopodiché, i biglietti invenduti, saranno acquistabili su quello stesso sito per le singole date. I costi: la platea in abbonamento costa oltre 1200 euro, mentre per le singole serate (eccetto la quinta) si tratta di 180 euro. In galleria serviranno 670 euro per l’abbonamento e 100 per le singole serate (finale sempre esclusa perché i prezzi in quel caso raggiungono quasi le cifre di un abbonamento). Parliamoci chiaro, biglietti singoli se ne trovano: vedete anche voi da casa quanti posti vuoti ci sono ogni anno nell’Ariston! Non sarà facile trovarli, ma non disperate e insistete tramite il sito sopraindicato o chiamate il teatro! Anziani e disabili potranno anche chiamare il teatro e chiedere come comportarsi per vedere gratuitamente le prove durante il pomeriggio. 

680608F4-7A87-44D4-94AE-8AB55E6A1D01.jpeg

Direte voi, perché andare a Sanremo nei giorni del Festival senza entrare al Teatro Ariston? Scordatevi per un attimo quello che vedete in televisione, quello è il festival di Raiuno. In giro per la città c’é tutto un altro Festival, quello fatto di interviste, minilive e spettacoli fuori dall’Ariston o nelle due piazze adiacenti, dove troverete tutti i vostri beniamini in gara, ma anche tanto folklore carico dell’energia delle più belle feste di paese. Al Palafiori, invece, ci sarà come sempre Casa Sanremo, con tutti i talenti più giovani, sconosciuti ai più ma non per questo meno bravi, che hanno così l’opportunità di esibirsi nella città delle canzoni e dei fiori per eccellenza davanti una folta platea di curiosi turisti che vanno e vengono da questa strepitosa fiera di Sanremo. I personaggi che si incontreranno sono sempre gli stessi da anni, tutti appassionati di Festival e di musica italiana, e chi è più colorato ed estroso lo ricorderete per diversi anni successivi.

Dove mangiare? Sanremo è una bellissima località turistica, dove si mangia dell’ottimo pesce. Al costo di 20 euro quasi tutti offriranno menu turistici a pranzo e allo stesso prezzo alla sera mangerete un fritto misto. Di sicuro non sarete delusi nemmeno dalle focaccerie che vi offriranno le loro specialità dandovi la possibilità di mangiare take away con meno di 10 euro.

In realtà Sanremo, come tutti i posti di vacanza, in gran parte la farete voi. A seconda di come vorrete muovervi e di quello che desidererete fare, il vostro Festival lo vivrete nel migliore dei modi. Unico consiglio per i souvenir, non perdete tempo a cercare la Palma col leone rappresentato nel premio finale che ricevono i cantanti: farete venire soltanto tanta rabbia ai negozianti che da anni si dannano l’anima perché nessuno la produce e tutti la richiedono!

Massimiliano Beneggi  

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...