Arisa, altro che portasfortuna! Con la ricetta della felicità riparte contro le malelingue. Testo e video di “Mi sento bene”

L’influenza purtroppo non le ha permesso di essere all’altezza delle sue migliori esibizioni nella finale di sabato scorso, ma Arisa, al secolo Rosalba Pippa, si è confermata una delle voci più belle in assoluto, in grado di cantare sempre testi molto positivi, talvolta su basi più delicate, oppure su musiche spensierate come quella di quest’anno: Mi sento bene. Uno dei brani più belli e al tempo stesso più impegnativi, non ci stancheremo mai di dirlo: Arisa è un patrimonio della musica italiana e dobbiamo vantarci di avere un’artista così. Si lascino perdere le invidie e le maldicenze, abbiamo rivissuto tanto in questi giorni il dramma di Mia Martini e sappiamo quanto sia doloroso dovere pensare ancora alle tante colpe del mondo dello spettacolo in merito. La storia vuole che le edizioni in cui Arisa ha partecipato a Sanremo, una volta anche da conduttrice, siano quasi sempre stati dei successi clamorosi, evidentemente sa dare un apporto indispensabile.

Ora Arisa partirà, da fine marzo, per un tour che la vedrà impegnata nelle discoteche più importanti di Italia, e arriverà anche a Milano ai Magazzini Generali, quindi a Roma, a Firenze, Torino e Brescia, tra le altre. Una nuova Rosalba è il titolo di questa tournée: Arisa riparte quindi con la voglia di sentirsi bene.

Proprio di questo parla il suo nuovo singolo lanciato a Sanremo. Troppe volte ci lasciamo coinvolgere da pensieri, da domande esistenziali che ci fanno rimanere male se non possiamo trovare una risposta. La cosa migliore da fare è vivere alla giornata, sicuri che la vita non sia un inganno, e fare quello che ci fa stare bene. Qualunque cosa, che possa identificarsi nel guardare la tv o nella lettura di un giornale. La bellezza è davvero nella semplicità della vita: niente più domande, se non pensare a come stare bene. Questa la ricetta della felicità. Altro che Epicuro, altro che cantante portasfortuna. Venisse la sfortuna a tutti quelli che mettono in giro questa voce senza voler parlare di Arisa. Una voce unica e inimitabile, che è ora conoscano anche all’estero con nostro orgoglio, e che signorilmente ha sempre ignorato queste malelingue. Ora con questa canzone sembra in qualche modo rispondere anche a loro, che hanno tutto da imparare da un’artista così carica di umanità. Ironica e d’animo gentile, nel video ufficiale si è trasformata in un cartone animato che gira per le strade di Brera a Milano.

Ecco qui sotto il testo di Mi sento bene e il video dell’esibizione di venerdì con Tony Hadley che ha regalato al brano un tono internazionale.

Massimiliano Beneggi

Credere all’eternità è difficile
Basta non pensarci più e vivere
E chiedersi che senso ha? È inutile
Se un giorno tutto questo finirà
Ritrovare un senso a questo assurdo controsenso
È solamente la più stupida follia
Se non ci penso più mi sento bene
Guardo una serie alla tv e mi sento bene
Leggo un giornale, mi sdraio al mare

E prendo la mia vita come viene
Se non ci penso più mi sento bene
Cosa ne sarà
Dei tanti giuramenti degli amanti
Di tutti i miei rimpianti
Dell’amore e della crudeltà?
Cosa ne sarà
Dei sogni nei cassetti, poveretti
Dei grandi amori persi
Quando questo tempo finirà?
Se non ci penso più mi sento bene
Mi sveglio presto il lunedì e mi sento bene
Le strade piene quando è Natale
Magari non è niente di speciale
Ma tutto questo mi fa stare bene
Se non ci penso più mi sento bene
Se sto al telefono con te mi sento bene
I baci in corsa, le calze a rete
Gli inviti a cena per fare l’amore

Sentirmi bella mi fa stare bene
Cosa ne sarà
Dei pomeriggi al fiume da bambina
Degli occhi di mia madre
Quando questo tempo finirà?
Se non ci penso più mi sento bene
Se faccio quello che mi va mi sento bene
Balliamo un tango sotto la neve
Non penso a niente e tutto mi appartiene
E più non penso e più mi sento bene
E non pensare più a cosa dire
Sentirmi libera da me, come i bambini
Restare nudi, lasciarsi andare
E non aver paura di invecchiare
Accarezzare tutto e stare bene
Forse è tutto qui il mio vivere
Quasi elementare, semplice
Ridere non è difficile
Se cogli il buono di ogni giorno
Ed ami sempre fino in fondo
Adesso voglio vivere così

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...