Ornella canta Gabbani e Pacifico: “Un sorriso dentro al pianto”

E’ uscita ieri Un sorriso dentro al pianto, il nuovo singolo di Ornella Vanoni che anticipa la pubblicazione dell’album Unica, in arrivo il 29 gennaio e prodotto da Mauro Pagani.

La canzone, che segna la nuova avventura della cantante milanese con la BMG, è scritta da Francesco Gabbani e Pacifico, già autore per la Vanoni tre anni fa a Sanremo.

Un sorriso dentro al pianto è una delicatissima poesia, su cui la voce di Ornella come sempre è vero il valore aggiunto: uno strumento di raffinata intensità in grado di accompagnare l’ascoltatore al racconto di una storia contemporanea, e di grande ottimismo. Quasi come un ideale prosecuzione della sua celebre Tristezza. A regalare quello stato di serenità c’è la melodia che Gabbani, ancora una volta, ha saputo creare con un ritmo romantico e uno stile semplice.

Le parole di Pacifico, infatti, arrivano dirette già dalla prima strofa, in cui la cantante si chiede quale sia la migliore inquadratura in un’epoca in cui si vive di selfie che fotografano ogni istante della nostra vita. E la risposta è ben precisa: la migliore prospettiva rimane solo quella delle nostre emozioni.

In fondo siamo l’amore che diamo; siamo la gioia che proviamo a regalare anche nei momenti difficili, perchè siamo tutto ciò che è vero, puro. Perchè allora abbandonarsi alla freddezza di un mondo digitale, che non potrà mai dare l’emozione della musica e del suo amore incondizionato?

Ecco allora qui sotto video e testo di Un sorriso dentro al pianto: il video con Nadia Tereszkiewicz e diretto da Marta Bevacqua, è girato a Parigi.

Ancora una volta Ornella non sbaglia, e si conferma orgoglio per la musica italiana: la sua voce, ancora al top, sa commuovere ed emozionare. E’ vita vera.

Massimiliano Beneggi

Ornella Vanoni – QuintoSol

E adesso che dovrei posare per l’ennesima fotografia
sai dirmi tu per caso, la migliore inquadratura quale sia?
Ormai che con un selfie fai vedere tutto a tutti e così sia
ce la incorniciamo? O la butto via?

Parole sulle note sono state la migliore compagnia
per affrontare la stupidità abbiamo ancora l’allegria
se il cielo concedesse un pò di grazia ad ogni anima quaggiù
io sarei una santa
anima che canta

Che canta in equilibrio sopra a un’emozione
che capovolge l’esistenza alle persone
che non si può spiegare fino in fondo
ma che resta in fondo al cuore

Io sono tutto l’amore che ho dato
tutto l’amore incondizionato
l’imbarazzo dietro al vanto
un sorriso dentro al pianto

Io sono tutto l’amore che ho dato
mare in tempesta e il cielo stellato
poco prima di uno schianto
un sorriso dentro al pianto

E adesso che mi chiedi di sorridere, vorrei dimenticare
ferite da leccare e grandi amori solo da desiderare
se l’universo scomparisse in un istante e non ci fosse più
io sicuramente
resterei per sempre

Per sempre in equilibrio sopra a un’emozione
che capovolge l’esistenza alle persone
che non si può spiegare fino in fondo
ma che resta in fondo al cuore

Io sono tutto l’amore che ho dato
tutto l’amore incondizionato
l’imbarazzo dietro al vanto
un sorriso dentro al pianto

Io sono tutto l’amore che ho dato
mare in tempesta e il cielo stellato
poco prima di uno schianto
un sorriso dentro al pianto

E adesso che mi chiedi di sorridere, vorrei dimenticare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...