Seba, “Sembra un film”: sentimenti e nostalgia che ci riportano agli anni Novanta, ecco perché sarà un successo. Testo, video e commento

252B8957-ADAC-468F-9CBA-ADD211C0DA38.jpeg

È arrivato, con due giorni di anticipo rispetto al previsto, l’atteso ritorno di Seba, al secolo Sebastiano Barbagallo, con Sembra un filmun brano da cui emerge una malinconia attenuata da una melodia, un arrangiamento e un ritmo che sprigionano decisamente energia. Inutile, persino dannoso e impossibile cercare paragoni con altri autori: Seba è semplicemente lui, un autentico cantautore melodico, di quelli che non si vergognano a parlare di sentimenti senza volgari maschilismi o strane rime alla ricerca di consensi effimeri. Se le canzoni di Mario Venuti e Alessio Caraturo (Lontano lontano) di cui Seba è produttore, da un anno e mezzo a questa parte sono ancora in radio e sono così orecchiabili un motivo ovviamente c’é, e non è nemmeno così segreto, benché faccia comodo a molti oggi soprassedere: la qualità di una melodia è da sempre il vero ingrediente di successo di una canzone. Certo, chi guadagna di più è naturalmente chi vende, ovvero chi vanta più download, ma se si esce da una logica puramente economica si scoprirà che il vero successo di una canzone è la ridondanza nella testa del pubblico, la voglia di essere ricantata che si crea nella gente: Sembra un film ha tutte le credenziali per un vero successo. Si parla di una donna assorta nei suoi pensieri, che fa di tutto per estraniarsi dal compagno a cui non risponde più: si lascia persino andare a una serata con un’amica di cui non ha alcuna stima. Nella sua necessità di prendersi del tempo, romanticamente assente e immersa in una realtà parallela come se fosse in un film, la ragazza non si accorge dello stato d’animo di lui, che la aspetta. Il ritornello si ripete tre volte alla fine, come nei più classici dei tormentoni. Seba ci riporta alla musica dal sapore anni ‘90, e con essa alle buone maniere, di cui il panorama discografico ha tanto bisogno, e del quale si fa carico, ancora una volta la New Music International. Questo brano resta nella mente ed è già per questo un successo: speriamo che anche le vendite per una volta premino chi lavora con sacrificio sulla musica e non su improbabili rutti e versi senza significato, che in quei memorabili anni ‘90 avrebbero raccolto casomai un dignitoso penultimo posto a Sanscemo. Ecco qui sotto il video e il testo di Sembra un film:

Com’è bella la luna stasera
Sembra quasi che voglia
cadere giù..e tu
Tu che non hai voglia di uscire
nè di parlare.. parlare più
Guardi fuori accendi sigarette

E ti sembra un film
Uno di quei film di mezzanotte,
Scrivi sopra i jeans, quelle frasi tipo peace and love,
Peace and love

Che sei bella stasera
Perchè non mi rispondi
Rispondi più.. e tu
Parli con la tua amica
quella un po’ scema
dicevi tu.. a me
Mentre io ti aspetto e piove forte…

E ti sembra un film
uno di quei film di mezzanotte
scrivi sopra ai jeans
quelle frasi tipo peace & love, peace & love, peace & love

E ti sembra un film
uno di quei film di mezzanotte
scrivi sopra ai jeans
quelle frasi tipo peace & love, peace & love

E ti sembra un film
uno di quei film di mezzanotte
scrivi sopra ai jeans
quelle frasi tipo peace & love, peace & love

Massimiliano Beneggi 

2 pensieri riguardo “Seba, “Sembra un film”: sentimenti e nostalgia che ci riportano agli anni Novanta, ecco perché sarà un successo. Testo, video e commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...