Artisti insieme per l’Africa: lunedì l’evento sul web con Giobbe Covatta e Fiorella Mannoia

Un palco virtuale per l’Africa, su cui saliranno Fiorella Mannoia, Giobbe Covatta, Pif, Caterina Murino, Saba Anglana, Salvatore Marino, Sonny Olumati, due autori di Lercio, Miriam Ayaba, Mama Marjas, Tommy Kuti e Giovanni Soldini. Attesi anche i contributi video di Simone Cristicchi e Piotta. L’occasione è la Giornata Mondiale dell’Africa – lunedì 25 maggio – celebrata con un evento live a partire dalle 18.30 sui canali Facebook e YouTube di Amref Health Africa Italia. Monologhi, musica, ironia e molto altro dedicati all’Africa. Per seguire l’evento basterà collegarsi a https://www.facebook.com/amrefit.it/ e a https://www.youtube.com/user/amrefitalia.

africadaylive_v7

 

“Quando penso all’arte legata all’Africa mi viene in mente la musica di Miriam Makeba e la sua vita dedicata alle battaglie di libertà per il Sudafrica. Ma non solo. Mi viene in mente che “Mama Africa” – così come la chiamava il mondo – è morta in Italia, dove era tornata per un concerto a favore di Roberto Saviano e la lotta per la legalità” afferma Guglielmo Micucci, Direttore di Amref Health Africa – Italia, anche lui presente all’evento. “Anche nella sua morte, la musica e la lotta per la libertà, si sono unite, su un territorio italiano che vedeva e vede la presenza di molti lavoratori africani, a Castel Volturno. Il nostro pensiero in questa giornata non va infatti solo a quell’Africa in cui noi lavoriamo dal 1957, ma anche all’Africa in Italia. La diaspora, le seconde generazioni e tutti coloro che hanno nel cuore un po’ di questo immenso continente, cui ci lega il Mediterraneo e un futuro insieme. Perché, come diciamo da sempre, la salute dell’Africa è la salute del Mondo intero. Oggi come non mai il Covid-19 ci mostra, con drammatica forza, questa stretta connessione. Partendo dalla storia e dal grido di libertà di Miriam Makeba, ringrazio tutti gli artisti e amici di Amref che hanno aderito a questo evento. Perché anche loro, ognuno con la sua arte e professione, sentono forte quel richiamo di libertà, di giustizia, ma – sono sicuro – anche di ricchezza, speranza e fiducia che viene dall’Africa. Un richiamo che vuole l’Africa protagonista e rispettata nel Mondo”.

 

Quella di lunedì sarà un’occasione per celebrare un giorno importante per la storia del continente africano. Era il 25 maggio del 1963 quando i leader di 30 dei 32 stati indipendenti del continente firmarono lo statuto ad Addis Abeba in Etiopia, dando vita all’Organizzazione dell’Unità Africana. Erano e sono tante le sfide da affrontare. Sfide in campo politico, economico, sociale e per la salvaguardia dei diritti fondamentali. Tra questi, il diritto di accesso universale alla salute, per la cui garanzia ci battiamo ogni giorno, oggi ancor di più a causa della pandemia da Covid-19.

Comunicato stampa ufficiale

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...