‘La Isla’: Lamoborghini-Ferreri, ecco la ricetta della felicità.

Ora il quadro è completo: è arrivata anche lei nell’estate 2020, la regina dei tormentoni estivi degli ultimi dieci anni. Giusy Ferreri, in coppia con Elettra Lamborghini, lancia oggi La Isla, composto dagli irriducibili Takagi e Ketra.

Una canzone che punta tutto sulla sincera passione per la semplicità. La felicità è tutta li: siamo noi a decidere quando può fare parte della nostra esistenza e quando non vederla per osservare solo i beni materiali. Quando si sta bene insieme, basta la sola compagnia per essere felici.

Questa sorta di Due cuori e una capanna 2020 è quindi il brano che sembra proporsi più degli altri come la vera alternativa a Karaoke di Boomdabash e Alessandra Amoroso. Il ritmo è scoppiettante, la melodia sembra già nota: è in realtà soltanto cantata dalla stessa interprete straordinaria dei più grandi successi estivi. Anche se già l’anno scorso Giusy fece presente che non ci fosse bisogno di niente. Questa volta sembra ridonante. Lei ha trovato da anni ormai la sua chiave per arrivare alla testa degli ascoltatori senza schiodarsi prima di essere arrivata anche alle gambe. Impossibile non ballare anche stavolta sugli immancabili tambureggiamenti che fanno twirkare Elettra. Certo suscita un certo effetto quasi automobilistico leggere affiancati i nomi Ferreri e Lamborghini. A dirla tutta il brano ha più la sua impronta, con il classico Elettra Lamborghini scandito a inizio canzone, dove la strofa è a suo appannaggio prima del ritornello della Ferreri. Elettra è perfettamente simpatica, sintonizzata a meraviglia nel divertimento estivo fatto di balli e canzoni. La rivelazione sanremese è ora pronta per conquistare alla grande anche l’estate, in parte già cominciata con Hola Kitty. Potrebbe essere lei la protagonista dell’estate 2020. Abbiamo bisogno di spensieratezza e con Elettra la spiaggia post Covid diventa più bella!

Qui sotto video e testo di La Isla.

Massimiliano Beneggi

Non ci sono più stelle sul soffitto
mamma lo diceva sei carino ma non ricco
per stare bene trovi sempre una maniera
non ti fidare che nessuno sa cos’è

La felicità è come un’altalena
decidi sempre tu quando scendere

La notte vicino al faro
la notte si accende
ti porto con me
la notte mi parli piano

La isla è lontana
che porta a sé
tu mi fai cantare

Ti giuro
non ho più bisogno di niente

Mi fai cantare

Ti giuro non ho più bisogno di niente
se stai con me, me,me, me

Ti giuro non ho più bisogno di niente
se stai con me, me, me,me

Ti giuro non ho più bisogno di niente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...