50 anni di Acqua azzurra acqua chiara. Il testo e la storia

28 marzo, compie oggi 50 anni Acqua azzurra acqua chiara, la celebre canzone di Lucio Battisti scritta con Mogol e lanciata come singolo nel 1969. Nell’anno di Zingara, la coppia Battisti-Mogol sfornò questo successo che arrivò terzo al Cantagiro e vinse poi il Festivalbar. Il brano fu inserito l’anno successivo nell’album Emozioni che col senno di poi può a tutti gli effetti essere considerato un greatest of non solo di Lucio ma di tutto il repertorio italiano. Forse non tutti sanno che a decidere la sorte di Acqua azzurra acqua chiara fu Renzo Arbore, che doveva ospitare Battisti a Speciale per voi e insistette perché alla canzone fosse riservato il lato A del 45 giri a dispetto di Dieci ragazze. Visto il successo che la storia ha regalato anche a quest’ultima viene difficile pensare a un affronto nei confronti di questo brano, che infatti ha goduto di tutti gli onori del caso, ma Arbore credeva particolarmente in Acqua azzurra acqua chiara.BE163824-306E-4D20-8227-B8FC9054F40A.jpeg

 

Eccolo qua sotto il testo completo di questa canzone che racconta come la vita dissoluta di un uomo sempre alla ricerca di donne diverse, senza punti fermi in una vita tirata a campare, sia cambiata con la conoscenza di una lei che lo ha fatto finalmente innamorare con la sua purezza. E ora lui si abbevera della purezza di lei, dell’innocenza dei suoi occhi che ridanno speranza a una vita che non credeva più possibile. Una bellissima dichiarazione d’amore insomma su una base orecchiabile e energica come nei migliori tormentoni estivi. E quanto lo stesso Battisti credesse in questo brano è dimostrato dal fatto che pochi giorni prima dell’uscita del singolo venne creata l’etichetta discografica chiamata appunto Acqua azzurra. Il triste epilogo con relative diatribe tra Mogol e la vedova Battisti sono storia nota recente.

 

Ogni notte ritornar
Per cercarla in qualche bar
Domandare “Ciao, che fai?”
E poi uscire insieme a lei
Ma da quando ci sei tu
Tutto questo non c’è più
Acqua azzurra
Acqua chiara
Con le mani posso finalmente bere
Nei tuoi occhi
Innocenti
Posso ancora ritrovare
Il profumo di un amore puro
Puro come il tuo amor
Ti telefono se vuoi
Non so ancora se c’è lui
Accidenti, che farò?
Quattro amici troverò
Ma da quando ci sei tu
Tutto questo non c’è più
Acqua azzurra
Acqua chiara
Con le mani posso finalmente bere
Nei tuoi
Occhi innocenti
Posso ancora ritrovare
Il profumo di un amore puro
Puro come il tuo amor
Da quando ci sei tu
Tutto questo non c’è più
Acqua azzurra
Acqua chiara
Con le mani posso finalmente bere
Acqua azzurra
Sono le quattro e mezza ormai
Non ho voglia di dormir
A quest’ora, cosa vuoi?
Mi va bene pure lei
Ma da quando ci sei tu
Tutto questo non c’è più
Con le mani posso finalmente bere
Nei tuoi occhi innocenti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...